Il Green Pass scatterà dal prossimo 26 luglio?

Sembra ormai tutto pronto per il Green Pass, ovvero il certificato attestante la vaccinazione che servirà come lasciapassare per grandi eventi e luoghi caratterizzati dalla presenza di molte persone.
Stando alle indiscrezioni circolanti in queste ore, dovrebbe scattare il prossimo 26 luglio o, al più tardi, il 2 agosto. E riguarderà tutto il territorio nazionale, ovvero anche le zone bianche.
Resta però un dettaglio di non poco conto, ovvero quello rappresentato dalle soglie di occupazione dei posti letto negli ospedali, ovvero quelle che faranno testo per il passaggio alle zone gialle. Il governo sembra intenzionato a fissare una percentuale del 5% per le terapie intensive e del 10% per i reparti medici. Le Regioni spingono invece per portarle al 15% per le terapie intensive e al 20% per i ricoveri nei reparti ordinari.
Nelle intenzioni dell’esecutivo sembra prevalere la linea della gradualità. Inizialmente per il Green Pass potrebbe bastare una dose, mentre a partire da settembre per ottenerlo dovrà essere stato completato il ciclo vaccinale.
Resta ancora da capire cosa potrebbe accadere per quanto riguarda i trasporti. Potrebbe slittare alla metà di settembre l’obbligo su metropolitana e bus, ma anche in questo caso si tratta di semplici indiscrezioni.
Se queste sembrano le intenzioni dell’esecutivo, resta l’incognita di cosa potrà accadere in sede di discussione, considerate le pressioni della base della Lega nei confronti di Matteo Salvini. Mentre è da mettere in conto una decisa opposizione da parte di Giorgia Meloni. Stando all’opposizione, infatti, la leader di Fratelli d’Italia potrebbe decidere la linea della resistenza alla linea del governo in modo da tramutarla in nuovi consensi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *